Acero

Progetto “ACERO” – attività innovativa e sperimentale per il reinserimento riabilitativo di pazienti con disagi psichici attraverso l’educazione ambientale e la ricostruzione narrativa delle esperienze realizzate da parte dei pazienti stessi, approvato dall’Osservatorio Regionale per il Volontariato nel mese di Febbraio 2010.

 

Il progetto “Acero” nasce dopo anni di esperienza e di attività di educazione ambientale in vari ambiti rivolto a persone di varie età che vivono in condizione di marginalità e di disagio psichico, assistite dai Centri di Riabilitazione Psico-Sociale di Salute Mentale della ASL NA 1.

Le iniziative realizzate dall’Associazione “AGRIFOGLIO” in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale della ASL NA1 sono state: accompagnare i soggetti interessati nei percorsi riabilitativi, far compiere esperienze significative che consentissero loro di ampliare le proprie conoscenze, vivere ambienti stimolanti che migliorassero le loro condizioni di vita, realizzare un clima relazionale positivo fra tutti i soggetti coinvolti: operatori di cooperative del privato sociale operanti all’interno dei Centri di Riabilitazione; volontari; assistiti. La finalità è pertanto quella di promuovere una stretta interazione e integrazione fra tutti i partecipanti delle attività.

Il progetto è diviso in vari settori di attività:

-     attività di giardinaggio presso strutture interne alle Unità Operative di Salute Mentale

-     visite ed escursioni in varie località di interesse naturalistico e culturale

-     soggiorni di più giorni in località più remote

-     attività di monitoraggio e valutazione su tutti gli interventi realizzati.

Gli interventi verranno graduati e tarati in base alle caratteristiche e alla gravità del disagio dei soggetti coinvolti, con particolare riguardo a quelli realizzati in collaborazione con le Strutture Intermedie Residenziali.

Obiettivi

-     realizzazione di attività in ambiti territoriali diversi rispetto al contesto abituale di vita deprivata dei soggetti, con lo scopo di far compiere ad essi esperienze formative inusuali che aprano loro nuovi scenari

-     acquisizione di nuove abilità comportamentali comunicative e relazionali

-     risocializzazione e reinserimento dei soggetti nelle normali relazioni sociali

-     creazione di un clima relazionale positivo di fiducia reciproca tra i pazienti, gli operatori e i volontari

-     riattivare processi di associazione, di memoria e di ricordo

Aspetti innovativi del progetto

Acquisizione di abilità riflessive e narrative attraverso l’uso di apporti documentali oggettivanti l’esperienza, considerando la tipologia degli utenti che presenta caratteristiche psichiche di grave disagio cognitivo, meta – cognitivo, relazionale.

Estensione delle attività previste, quando compatibili, agli utenti delle Strutture Intermedie Residenziali di alcune UOSM.

Destinatari Finali

Utenti dei Centri Diurni di Riabilitazione UOSM 46, UOSM 50

Utenti delle Strutture Intermedie Residenziali UOSM 50

Durata del progetto 12 mesi      

 


SEO SEO - Søgemaskineoptimering
Linkguide Partner
Professional Joomla templates